E giunto l’ora per gli albanesi d’Italia di reagire

Home » Aktualitet » E giunto l’ora per gli albanesi d’Italia di reagire

By Redaksia on May 12, 2014. No Comments

10308346_768612083170790_3597899299241173148_n 1924598_768611939837471_7025980060246077387_n 10311352_768611893170809_9170990964044924956_nDott. Alban Daci

Gli albanesi ormai sono realtà importante in Italia. Sono più meno 500 mille albanesi che da anni hanno scelto di lavorare e vivere  in Italia. Tanti di loro sono ormai pienamente integrati nella società e sono realizzati nei professioni che hanno scelto fare.

Gli Albanesi in Italia non possono essere più considerati emigranti come piace ad alcuni, ma per l’Albania devono essere considerati Diaspora e per l’Italia cittadini con tutti gli effetti perche pagano le tasse come gli altri e con loro lavoro danno un contributo importante per il PIL. Pero in questi anni con gli albanesi d’Italia e successo quello che non doveva succedere. Gli albanesi sono rimasti orfani dell’Albania ed esclusi dell’Italia. Come mai? Gli albanesi anche se da 20 anni vivono in Italia, pagano le tasse, studiano, sono laureati, sono docenti universitari, ingeneri, avvocati e medici, per la questione delle leggi italiani sulla cittadinanza, non tutti godono come meriterebbero la cittadinanza, perciò non posso votare e non possono esprimere la preferenza per la rappresentanza. Inoltre, gli albanesi d’Italia anche se hanno dato un contributo importante nella economia dell’Albania in un momento difficile della transizione che ha traversato in 20 anni,  non hanno il diritto di votare e di essere rappresentati nelle istituzioni dello Stato albanese. Dobbiamo dire che secondo la Costituzione albanese tutti i cittadini che compiono 18 anche nel giorno delle elezioni hanno diritto di eleggere ed essere eletti. Pero, la politica albanese, il Parlamento albanese in 20 anni sono rimasti solo al livello delle promesso per il diritto di voto degli emigranti albanesi (usando meglio il termine- degli albanesi che vivono fuori). Perciò, gli emigranti albanesi (gli albanesi che vivono fuori) non hanno il diritto delle seggi all’estero e in proporzione con la popolazione hanno il diritto di avere una quotazione di rappresentanza nel Parlamento albanese.  Dobbiamo sottolineare che tutti i paesi della regione dei Balcani hanno ormai realizzato il diritto del voto per i cittadini che vivono fuori con seggi elettorali installati ne paesi che vivono.

tmp_IMG_20140504_131104-870329912L’Albania e l’unico paese della Regione che non ha applicato questo diritto importante della democrazia anche se cerca di avere a giugno lo status del paese candidato nell’Ue.

Dobbiamo sottolineare che senza il diritto del voto degli albanesi che vivono fuori che secondo i calcoli sono quasi la meta della popolazione intera del paese non può essere concesso ad Albania lo status del paese candidato nell’Ue.

Il Fronte Democristiano Albanese, movimento politico albanese che si e fondato dalla Diaspora e che rappresenta la Diaspora, per il 26 aprile durante un incontro a Roma ha iniziato il Petizione per il diritto del voto degli albanesi che vivono fuori indirizzato ad Parlamento albanese, ai soggetti politici albanesi, ad Ue ed a Onu.

L’Iniziativa del Fronte Democristiano Albanese ha trovato un grande appoggio dal partito italiano Forza Italia ed in particolare dall’on. Susy De Martini, eurodeputata di Forza Italia, membro della Commissione Europea per il Bilancio, per la Politica Estera e Delegato delle relazioni tra Ue e Usa. Dopo un incontro che ha avuto luogo a Genova tra sig. Eduart Ndocaj, Presidente del Fronte Democristiano Albanese, dott. Alban Daci, Consigliere Politico del Fronte Democristiano Albanese e on. Susy De Martini, quest’ultima dopo che ha saputo della Petizione per il diritto del voto degli albanesi che vivono fuori, lanciato proprio dal Fronte Democristiano Albanese, ha espresso sua appoggio per presentarla a tutti livelli degli istituzioni dell’Ue ed anche presso gli istituzioni dell’Onu.

page6-1056-fullE la prima volta che la questione del diritto del voto degli albanesi che vivono fuori diventa una questione internazionale, sia presso la Forza Italia (un partito importantissimo nella Famiglia dei Partiti Popolari Europei), sia presso gli istituzioni dell’Ue e dell’Onu e questo grazie al movimento politico albanese il Fronte Democristiano Albanese ed grazie l’appoggio dell’on. Susy De Martini. Adesso sono gli elezioni per il Parlamento europeo. Perciò, tutti gli albanesi che vivono in Italia e hanno diritto di voto devono votare Forza Italia e in particolare per quelli che vivono in Lombardia e in Liguria devono votare Susy De Martini. Questo richiamo vale anche per tutti gli italiani che sono amici degli albanesi, che vogliono che l’Albania diventasse un paese democratico.

Leave a Reply