Da giorni un grande rumore per omicidio di Milano dove rimane ucciso il 22 ene albanese.

Home » Italiano » Da giorni un grande rumore per omicidio di Milano dove rimane ucciso il 22 ene albanese.

By edi on October 23, 2015. No Comments

Da giorni un grande rumore per omicidio di Milano dove rimane ucciso il 22 ene albanese.
I giustialisti hanno proclamato ormai ereo il pensionista italianon che sparò con sangue freddo ad altezza uomo uccidente con un colpo il presunto ladro albanese.
Dico presunto ladro perché non c’è una tale comferma. Nessuno sa perché il giovane albanese era recato dal pensionista italiano e nessuno6 sa purè perché il pensionista ha sparato per uccidere.
Tanti italiani orgogliosi e coraggiosi lo giustificano l’atto del pensionista come atto di leggittima difisa e pure il pensionista ha confermato tale versione.
Però tra il dire e il fare c’è al mezzo il mare. Sono tanti fatti che mettono dubbi sulla conferma di legittima difesa sostenuto dal pensionista.
Tutto questo rumero anche eccessiva direi, si fa per il fatto che la vittima era un giovane albanese, se no, sono sicuro che sarebbe stato un caso chiuso ormai come tutti gli altri.
In primis ladri sono anche italiani e il crimine non ha nazionalità. Se facciamo una statistica, la percentuale piu grande di criminalità e dei cittadini italiani, da stupì di minoreni, crimine di famiglia e fino atti di valenza minore. Però ai midia piace parlare ed esagerare quando un crimine viene fatto da un straniero a qul punto diventa un qustione di natura nazionale, tutti gli italiani “bravi” contro questi stranieri.
Il giovane albanese e la sua famiglia vivevano in condizioni miserabili e di povertà ma sicuramente questo non giustifica il fatto se lui ha commesso un atto criminale.
Però dobbiamo sapere che la vita e sacra e deve essere rispettata come tale. Non si può togliere la vita ad un 22 ene come se fosse un cane, se non c’è una ragione forte e se non veramente non ci sono i dettagli di una leggitima difesa, il pensionato deve essere condannato secondo la legge. Tutte le altre cose sono cattiveria su basi di pregiudizio e perché no anche di albanofobio a quest caso.
Il politico ed impreditore albanese residente a Milano ha offerto suo avvocato in difesa della vittima albanese. Tutte le spese della difesa saranno pagato dal sig. Ndocaj. Lui in nota scrita su facebook e publicata nei diversi quotidiani albanese ha reagito sottolineando che casi come questo di Milano non devono essere usati per mezzi politici e riferendosi alla Procura di Milano sul dubbio della legittimità difesa ha offerto suo avocato e pagherà tutte le spese. Daci

Leave a Reply